Oltre 100 candidati e 22 buone idee

vincitori

Chiusi i termini per il bando promosso da Fondazione CRF e Legacoop Toscana per selezionare buone idee per nuove imprese cooperative nel turismo e nella cultura. Le proposte arrivate puntano sulla valorizzazione delle identità locali, sul turismo esperienziale e un uso intensivo delle nuove tecnologie.

 

Oltre 100 candidatiorganizzati in 22 team, hanno presentato la loro idea per un modo nuovo di fare impresa attraverso la cooperazione e di vivere il territorio, per chi arriva come ospite e per chi lo vive come residente. Si sono chiusi venerdì scorso 16 giugno i termini per la presentazione delle domande per il bando SmArtandcoop: nuove imprese cooperative nel turismo e la cultura, promosso da Fondazione CR Firenze e Legacoop Toscana, in partnership con IED– Istituto Europeo di Design e Impact Hub Firenze, impegnati rispettivamente nei programmi di formazione specifica del settore turismo e cultura e di avviamento di impresa.

Nella presentazione dei progetti, ampio spazio è stato dato agli strumenti innovativi per la promozione del territorio, che saranno capaci di rinnovare il turismo e di proporre itinerari inediti per turisti e residenti. Alcuni progetti hanno puntato su luoghi specifici della Toscana da valorizzare e proporre a chi arriva alla ricerca di una esperienza emozionale, mentre altri hanno puntato su target di pubblico specifici, come i più giovani, piuttosto che gli appassionati di ambiente, arte e archeologia.

Comune denominatore di tutte le proposte presentate è l’attenzione allo sviluppo del territorio e alle comunità che lo abitano. Il turismo esperienziale, sostenibile e creativo è, secondo chi ha partecipato a SmArtandcoop, la chiave di volta per il futuro.

Le buone idee sono in questi giorni al vaglio del Comitato Tecnico di Valutazione, che vede la partecipazione di esperti del settore artistico e culturale tra cui Antonio Natali e rappresentanti della Fondazione CR Firenze e del  mondo della cooperazione.

Entro il 14 luglio saranno selezionati i tre gruppi vincitori che parteciperanno ad un percorso di accelerazione della durata di 16 settimane. I giovani  avranno a disposizione: una formazione di settore presso IED,  uno spazio di co-working presso Impact Hub Firenze e una borsa di studio individuale del valore di 3mila euro. Al termine del percorso, il miglior progetto riceverà un contributo di 10mila euro a fondo perduto per l’avvio della cooperativa.

Sono convinto che dobbiamo creare spazi di opportunità per i giovani. Ci sono tante idee e c’è tanta creatività che ha bisogno di trovare il modo di concretizzarsi. Il profilo dei giovani team che hanno partecipato ci racconta storie di professionalità ed esperienze anche internazionali che è giusto valorizzare” afferma Gabriele Gori, direttore Fondazione CR Firenze.

Siamo contenti di vedere da parte dei giovani la voglia di mettersi in gioco in prima persona per costituire nuove cooperative nel settore del turismo e della cultura. Le proposte arrivate puntano a innovare i percorsi turistici e prevedono un ruolo attivo delle comunità e dei territori, come auspicavamo. Ora sta a noi dare gli strumenti per entrare sul mercato e creare nuove opportunità di lavoro” sottolinea Roberto Negrini, presidente Legacoop Toscana.